Pugnalami al cuore …


… il mio sangue è il tuo!

Fino a quando il colore della pelle sarà più importante del colore degli occhi, ci sarà sempre la guerra!

Nel 1963, durante un discorso alle Nazioni Unite, Haile Selassie I ha detto:
“On the question of racial discrimination, the Addis Ababa Conference taught, to those who will learn, this further lesson: That until the philosophy which holds one race superior and another inferior is finally and permanently discredited and abandoned: That until there are no longer first-class and second class citizens of any nation; That until the color of a man’s skin is of no more significance than the color of his eyes; That until the basic human rights are equally guaranteed to all without regard to race; That until that day, the dream of lasting peace and world citizenship and the rule of international morality will remain but a fleeting illusion, to be pursued but never attained; And until the ignoble and unhappy regimes that hold our brothers in Angola, in Mozambique and in South Africa in subhuman bondage have been toppled and destroyed; Until bigotry and prejudice and malicious and inhuman self-interest have been replaced by understanding and tolerance and good-will; Until all Africans stand and speak as free beings, equal in the eyes of all men, as they are in the eyes of Heaven; Until that day, the African continent will not know peace. We Africans will fight, if necessary, and we know that we shall win, as we are confident in the victory of good over evil.”

Forse per alcuni sono parole che si perdono nel vuoto. forse “queste sono solo parole. il loro valore dipende interamente da come noi le osserviamo e le onoriamo, conferendo loro contenuto e significato”!

Da questo discorso Bob Marley ha tratto la canzone War, il cui video è sopra riportato e il cui testo segue:
Until the philosophy which hold one race superior
And another
Inferior
Is finally
And permanently
Discredited
And abandoned –
Everywhere is war –
Me say war.

That until there no longer
First class and second class citizens of any nation
Until the colour of a man’s skin
Is of no more significance than the colour of his eyes –
Me say war.

That until the basic human rights
Are equally guaranteed to all,
Without regard to race –
Dis a war.

That until that day
The dream of lasting peace,
World citizenship
Rule of international morality
Will remain in but a fleeting illusion to be pursued,
But never attained –
Now everywhere is war – war.

And until the ignoble and unhappy regimes
that hold our brothers in Angola,
In Mozambique,
South Africa
Sub-human bondage
Have been toppled,
Utterly destroyed –
Well, everywhere is war –
Me say war.

War in the east,
War in the west,
War up north,
War down south –
War – war –
Rumours of war.
And until that day,
The African continent
Will not know peace,
We Africans will fight – we find it necessary –
And we know we shall win
As we are confident
In the victory

Of good over evil –
Good over evil, yeah!
Good over evil –
Good over evil, yeah!
Good over evil –
Good over evil, yeah!

Annunci

8 pensieri su “Pugnalami al cuore …

  1. Quanto e’ viscido Silvio Berlusconi. Viscido, calcolatore e codardissimo, quando serve, ossia quasi sempre. Due cose di lui, che mi han colpito tantissimo, nelle ultime due settimane. Ieri ha detto ” sono imparaziale, e quindi telefonero’ sia a Obama che a Mac Cain”. Ovviamente se la fa’ super stra sotto, visto che , qs, per me, piuttosto affascinante mixage di Jfk e Martin Luther King, che sembra essere Obama Barack, e’ sempre piu’ voluto, da tutto il mondo, nonostante lo sporchissimo e puzzonissimo, tanto quanto putridissimo, gratuito e falso, dargli addirittura del terrorista ( per me son stati molto piu’ terroristi i “fascismoderni maccartistissimi” George W Bush, Mel Sembler, Douglas Mc Elhaney, Bob Seldon Lady, Jeff Castelli, Philip Purcell and the super xuxluxclanist Daniel Hegglin of Morgan Stanley, a far indagare, e quindi a far rovinar la vita, di mezzo pianeta Terra, reo solo di essere di centro sin; e cio’ pur se lo stesso mezzo pianeta Terra stesso, era, e stra rimane odiante, delle bombe di Osama, e a livello molto superiore al loro, a quello dei “Bushones” stessi). Berlusconi infatti noto’ e intui’ benissimo, che Obama Barack durante il suo tour europeo ando’ solo a Parigi, Berlino, Londra, e non Roma, proprio perche’…..
    Proprio perche’? Perche’ 8 mesi fa, Gianfranco Fini disse chiaramente ” in America mai metteranno un negro qualunque come presidente”. Silvio Berlusconi raddoppio’ la dose e disse, a microfoni spenti, ma con diversi li presenti, che cio’, poi, testimoniarono: ” gli Usa mai metteranno alla loro Presidenza un negro qualunque, e per di piu’ comunista”. Ovvio che Obama provo’ schifo a venire in Italia. So’ anche che Obama odia la concentrazione di poteri neomedioeval/mafascista di Berlusconi stesso, e le arroganze Pinochettianissime della sua Mafiaset Nazistset Mediaset, ieri, li, a sguinzagliare, super delinquenzialmente, e a pagare, non in nero, ma in “Nerone”, in Estonia, presso i conti del pari ma..f..ascistissimo Berlusconianissimo Ernesto Preatoni stesso ( ex socio, non per niente, del, ministo tutto “sesso in uffici governativi e discultura ” Giuliano Urbani”, in Domina), gli assassini di democrazia e liberta’ Giuliano Tavaroli, Eamnuele Cipriani, Marco Mancini, Gaetano Saya, Riccardo Sindoca, Pio Pompa, e Pio Pompi.ari di contorno, varii. E odia anche altre odiosissime arroganze di Camorraset, Ndrangaset, Mediaset, tipo quella di aver messo su una causa, pienissima di stile intimidatorio, tanto quanto lo sono i Berlusconianissimi Casalesi stessi, ad esempio, contro Google. Altra cosa che dimostra, poi, direi, per la 9miliardesima volta, quanto Silvio Berlusconi sia in politica solo ed esclusivamente per infiltrare, disarticolare, ed evertire lo stato italiano, cosi’ da poter ridurlo a proprio feudo, e spennarlo, quindi, in seguito, al massimo. In tutto il mondo non si possono vendere azioni allo scoperto SOLOOOOOOOO se le stesse sono bancarie o finanziarie ( per evitare che gli sportelli si affollino di gente, terrorizzata nel vedere il prezzo della azione della propria banca crollare; per evitare, quindi, poi, anche, che la stessa gente, a detta propria banca, corra, per chiudere il conto; e che tutto qs, in seguito, porti a bancarotte). Il min dell’economia inglese, primo in Europa ( come il solito) a applicare qs disposizione, lo sentii io, con le mie orecchie, a Bbc radio one, era timidissimo, il giorno che della stessa norma parlo’. Disse che era una assoluta limitazione della democrazia, si, ma era atta a salvare le banche da fallimenti, e, comunque, temporanea. Che il resto degli altri settori borsistici sarebbe potuto venir venduto tranquillamente short, se cio’ di desiderio. In Italia, lo stesso divieto, invece, e’ stato allargato a tutto il listino. Vediamo perche’. Prima pero’ un intro. L’enorme riciclatore di danaro mafioso Silvio Berlusconi ( tanto quanto il padre Luigi Berlusconi, noto banchiere di Cosa Nostra, google Banca Rasini; “mal sangue non mente”) ha detto: ” basta vendere allo scoperto ovunque in Borsa, distruggeremo gli speculatori”. Primo, gli speculatori son chiunque, anche il suo ufficio di “tesoreria da lui riciclatissima per conto di milioni di criminali mondiali assassinissimi” di Mafiaset Nazistset Mediaset o di Banca Mediolanum. Lo sono quindi anche i vari fondi hedge o banche, attraverso i propri ” trading desks” . Secondo non han la palla di cristallo, qs indefiniti ” speculatori” e possono anche farsi super male a vendere short. Terzo e principale punto, per me, se vi e’ uno speculatore vomitevole, quello e’ proprio Silvio Berlusconi, in politica per arricchirsi, e spendente poi, i suoi, gia di Toto Riina, assassinissimi danari, moltiplicatisi tutti grazie alla politica, per rafforzarsi in essa, creante cosi’ un girocollo sinergico per lui, ma strozza democrazia e liberta’ per 60 milioni di, per lui, ” stupidi, se non ciucci, popolani”. Torniamo ora, comunque, ad analizzare il perche’ Silvio Berlusconi ha imposto il blocco totale delle vendite allo scoperto in Borsa Italiana ( unica in cio’ al mondo, o quasi), via, “Berlusconianissimo” Lamberto Cardia. Il suo titolo Munnezzacamorristicaset Mafiosiassassiniset Nazipiduistiset Mediaset, stava tornando sotto il prezzo di collocamento: 3,70 euro circa. In quel caso, egli, avrebbe dovuto, come da accordi, confermatissimi, qui, nella City di Londra, ricomprare tutte le azioni che aveva piazzato ( termine giusto, “piazzato”), via ex olio di ricinizzatore del Corriere della Sera, Ubaldo Livolsi, nel 96. Ad Al Waleed and co, egli avrebbe o dovrebbe, in caso di una AlCaponeset, FrankGenoveseset, JohnGottiset, Mediaset sotto i 3,7 euro, ricomprare montagne di azioni, in alcuni casi a 5,6 euro, in altri a 7,7 euro, in altri ancora a 8,2 euro. Sarebbe per lui una emorraggia, di proprio danaro, mai stanco di rammentare, gia dei Corleonesi, similkiller. E qs, poi, per di piu’, lo rifarebbe diventare mega azionista della sua Corleoneset, Scampiaset, Locriset, Barivecchiaset Mediaset, e quindi, di nuovo, lontantissimo dall’avere una public company ( atta a fregare meglio gli elettori, quando egli, dice, agli stessi, la megapalla, che non ha conflitti di interessi). Quindi ( ripeto, UNICO CASO AL MONDO, O QUASI), egli ha allargato il divieto di vendere allo scoperto in Borsa a tutto il listino, solamente per parare la sua RaffaeleCutoloMicheleGrecoset, LicioGelliset, TotoRiinaset, AdolfHitlerset Mediaset, per non farla scendere in Borsa sotto i 3,7 euro, e non fargli, di conseguenza, cosi’, poi cacciare oceani di danaro, mai stanco di ripetere, gia di “Cosa Nostra”. Ha poi egli supplicato “gli italiani” ( per lui simili alle penne delle galline, super quindi) a far con lui lo stesso che han dovuto fare con ( negli anni) Banco Napoli, Banca Roma, Alitalia: scucire i propri risparmi, gia in pericolo, per , in qs altro caso, salvare la sua Pinochetset, Goebbelset, Washingbrainset, Azzannademocraziaset, Mediaset. ” Comprate i miei titoli, capitoooooo (?)”, mi pare comunque, un puzzone discorso Hitlerian/Mussolinianissimo, AlCaponian/LeolucaBagarellissimo, anyway. Dopo di che, ha egli militarmente difeso la sua stessa nazimafiosissima azione in Borsa, e spinto per un accordo forte a Parigi e Washington, per far ripartire i mercati, ma non di certo per il bene comune, ma, specialmente, se non solo, perche’ non scucissero, Al Waleed and co, a lui, un mare di quattrini, che erano gia, mai da smettere di ricordare, del famoso Stefano Bontade, che era solente chiamare o picciottu Marcello Dell’Utri, “macello” Dell’Utri, proprio perche’ qs ultimo sempre gli chiedeva di ammazzare codesto o “coquello”, perche al macellino Dell’Utri e a Silvio Berlusconi scomodissimi. I mercati stan salendo ora, per me, solo perche’ Obama e’ sempre piu’ avanti nei sondaggi, e i mercati non voglion nessuna terza guerra mondiale, alla quale, George W Bush, sempre per mio parere, avrebbe, con buona probabilita’ voluto portarci ( come da idiotissimo ” tanto peggio, tanto meglio”). Obama Barack ha detto grandi parole, negli ultimi mesi, come ” buttiamo giu tutti i muri”, che non han nulla a che fare con la “strategia della tensione” che da sempre, tutte le estreme destre del mondo, amano imporre ( specie la “piuttosto estrema” destra al potere ora in Usa e Italia). Mi ricordo che vivevo a Milano, e nel 2001 ( mi possa colpire un fulmine, anche solo esagerassi e non solo, dicessi il falso) ricevetti una lettera vilissima, ovviamente anonima, con pinzato lo storico articolo del Economist con titolo ” Berlusconi unfit, ect ect”, che ho ancora li, e potrei “scan-are” e mettere in rete, con su scritto ” Nista Michele tu e il tuo amato Economist, da ora in poi, zitti o …….”. E’ ancora tutto li, dimostrabilissimo. Obama Barack, non credere al maf..ascista Berlusconi, si sta’ comportando da viscidissimo, come il suo solito, da codardo, da Giuda Iscariota con te, ora. Ma solo perche’ se la sta’ facendo sotto. Tutti i suoi giornali han buttato fango su di te negli ultimi mesi. Le sue fintissime lacrime attuali son lacrime da alligatore sanguinariissimo. Salvaci dalla Nazindrangheta di Silvio Berlusconi, Obama Barack, please

  2. Ciao Michele,
    wow mi hai scritto un commento più lungo del post 🙂
    Alcune delle problematiche da te menzionate sono state già affrontate in separata sede. Vorrei soffermarmi però su quelle inerenti al mio post, al mio intento.
    Per quanto riguarda Obama Barack, non ho mai sentito Berlusconi rivolgersi a lui o ad altri con termini razzisti… ma del resto è sufficientemente furbo da non sbilanciarsi. E, sebbene non ricordi con precisione l’affermazione, non mi sembrava che Fini si rivolgesse in modo dispregiativo al candidato americano. Tenendo in considerazione che le mie informazioni sono limitate, perchè in questo periodo sono molto occupata, è questo quello che ho sentito a proposito.
    Considerando il succo e non il modo con il quale hanno espresso il concetto, non posso dire di non essere completamente convinta della falsità dell’affermazione. Viviamo in un mondo in cui il razzismo, l’intolleranza, la paura del diverso non sono sentimenti sconfitti dalle lotte pacifiche di Gandhi o di Martin Luther King o altri. In Italia, portando un esempio a noi vicino, il razzismo non è cosa nuova, perchè gli abitanti di questo bel Paese si disprezzano tra di loro figuriamoci cosa possono provare per il mondo esterno.
    Sono anni ed anni che i “sudisti” (concedetemi l’uso non comune del termine) vengono chiamati terroni o mafiosi o considerati nullafacenti o peggio ancora da i propri connazionali del nord.
    Ci si meraviglia di espressioni di intolleranza del nostro governo!? Ma se abbiamo per ministro chi ha sostenuto la secessione fino a pochi anni fa (in realtà non molto “fa”)! Come possono rappresentarci e rappresentare l’uguaglianza chi stesso non crede in essa!? Perchè vorrei ricordare che la democrazia e l’uguaglianza sono tali solo se coinvolgono tutte le persone e non significano invece che qualcuno è più uguale di un altro!
    Ovviamente e ringraziando il Cielo, non tutti gli Italiani sono razzisti, non tutti gli Americani lo sono e così via … Anche io spero che venga eletto Barack per il bene degli USA e un pò del resto del Mondo. Ma una cosa però è certa, Michele, non ci salverà. Non spetta a lui. Non è quello il suo compito. E dopo tutto non è lui che voglio ci salvi. Penso che sia più che opportuna la frase : “Aiutati che Dio ti aiuta”!!! 😉

    E nel frattempo… “io speriamo che me la cavo”!!!

  3. Ciao Alhandra. Io sono di origini terrone, ma nel mio settore lavorativo sgobbavo il doppio, e (mi dissero), producevo anche non poco piu’ del doppio di tanti, “ariani nodditalici, aaa”. Sono nato a Milano, ma siccome avevo origini meridionali, ero per tutti terrone: stop. Fiero di cio’. Quando mi assunsero, nel settore sopracitato, per non prendere rischi, mi dissero, ti pagheremo solo se porti profitto, dandoti xyz di percentuale ( non bassa, lo ammetto, ma loro mi proposero detta percentuale solo perche’ pensavano avrei prodotto nulla). Avendone io, grazie al Cielo, portatone non poco ( manco io me lo aspettavo, per lo meno di quelle dimensioni), dello stesso, successe che tutti mi iniziarono ad odiare ( tranne i datori di lavoro, ovviamente, che dovevano solo incassare 100 e darmene una non scarsa parte, da loro propostami, ovviamente, sempre dietro fattura; e fattura non tipo quella degli idraulici, fattura piena, giusto per capirci). A me non mi diedero del nullafacente, quindi, perche’ facevo non poco, non potevano, ma pero’, giusto per delegittimare, e quindi indebolire, del drogato. L’energia che non mi mancava ( e parrebbe ancora non mi manca) e che probabilmente li colpiva, per legittimare se stessi, screditando me, la chiamavano droga. Mai drogatomi in vita mia: mai. Vivo a Londra ora e vidi qui un bel documentario sulla Bbc un giorno sui latini e i negri che nella capitale inglese avevano avuto del cosidetto ” successo”. Uno di colore disse una frase che mi tocco’ molto, che parecchio condividettii ” se sei wasp e hai successo ( wasp: white, anglosaxon, protestant) e’ normale, dovuto, ovvio; se sei nero, ci son di mezzo per forza delle frodi”. I cdn’t have agreed more, lo stesso stra capito’ anche a me. Punto principale da te qui toccato. Vidi su you tube Fini dire ” gli Usa non accetteranno mai uno di colore come presidente”, testualissimo. Poi, a fine di qs sua, per me, assolutamente filo Xuxluxclanistissima dichiarazione, a microfoni ( per fortuna) ancora accesi, si sentiva la sua voce proferire a uno dei suoi sciacquini, la parola negro e piu’ volte. Io ho fatto 2 + 2= 4, il mio stomaco mi dice che non mi sto’ sbagliando, e il mio stomaco, per lo meno fin’ora, mai falli’. Il cervello talvolta si , ma lo stomaco, ancora, fin’ora, mai cio’ fece. Poi, un mio conoscente del Pd ex margherita, a cui ne parlai al telefono, che lavora con un parlamentare, mi assicuro’ che in Parlamento, Berlusconi, mentre sbruffonava tra i suoi ma..f..ascisti, aggiunse esattamente quel che riportai. Jimmy Carter, che ora tutti definiscono un grandissimo, e a cui han dato un Nobel, prima che venne sostituito da Reagan, era snobbato, ricordo, anche se allora ero solo poco piu’ di un bambino, e ridicolizzato da tutti. Definito uno senza attributi. Pero’ fu il grandioso politico la cui Cia fece crollare i regimi super assassini sudamericani fascistissimi, e, mi si disse, aiuto’ parecchio anche a far venire a galla il marcio della P2. Che coinvolgeva infatti gli appena citati mega killer super Gelliani di Uruguay, Cile, Argentina, ect ect. Con un certo Silvio Berlusconi, Fabrizio Cicchitto, Michele Sindona, e parecchi altri assassini. Francamente, spero che Obama ( a~ se vincera’, frodi della Cia di estrema dx attuale permettendo; b~ se non lo uccideranno; c~ se non lo “addomesticheranno”) faccia un giorno lo stesso, con qs regime pieno di concentrazioni di potere, mega corruzione e intimidazioni antidemocratiche di Silvio Berlusconi, se no vedro’ l’Italia sulla via atta a diventare una specie di Albania g7, tutta mafia, trame, e, per me, maleodorantissime altre cose simili. Il problema, poi, numero due, dell’Italia attuale, lo vorrei rappresantare con una specie di spot che mi e’ venuto spontaneo creare ” se vuoi dormire a penzoloni usa sonniferone Veltroni”. Non me lo ricordavo Veltroni cosi’ moscio, cosi’ e’ troppo. Quella ” mafia pseudo isitituzionale” massonissima dei due Letta, penso sia quella che inciuciandolo, lo narcotizzi. Saluti sinceri, Michele.

  4. @nemo: LOL mi ero stancata dei toni chiari e sono passata ad uno un pò più simile al mio stile sebbene questo nn sia proprio quello che avevo in mente. ma ho scelto quello che mi piaceva di più! 🙂

    @michele: saluti anche a te.. ma non aggiungo altro, sono talmente tristi queste cose che aggiungere altro sarebbe superfluo e ripetitivo! 😉

  5. Il fatto e’ che girare la testa dall’altra parte ( cosa che per nulla sto’ dicendo tu faresti, evitando cio’ che preferisci evitare) a volte anticipa di qui tracolli; smetto di turbarti, saluti.

  6. Come odio i tipi che, per darsi un tono, fanno i melodrammatici.
    Siate tristi, duri e realisti quando serve: non su un commento in calce ad un articolo scritto da una Bionda Pazza come la nostra Alhandra 😉

    @alhanda: Smack ! 😛

  7. Come odio i vili che dicono senza dire e tanto meno a chi voler dire che. Io lavoro da quando ho 14 anni. Ho sempre accettato sfide che di solito nessuno accettava, come risultato, poi, quasi sempre son riuscito a concretizzare utili da zero spaccato per decine di milioni di euro. E senza dover venire a patto con massoni criminali, mafiosi e corrotti varii, anzi, al limite denunciandoli, come feci varie volte, ovviamente sempre targati Berluscones e da lui mandati ad hoc. E ora cerco di fare nuove attivita´che mi appassionano. Non frigno, se mai mi incazzo e pesto come un toro, mai per primo, pero´, ma se lo fanno con me per primo gli altri…..
    Detto tutto qs, aver fatto utili non vuol dire essere per forza bravi, bravi include tante altre cose pure: ho di certo i miei difetti e limiti, in alcune cose pure non poco spessi, ma non sono, a tua differenza, un vile, non mi “nammuccio” ” detro” a nulla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...