Buon appetito o no!?


toto

Si sa cucinare è un arte, ma anche l’occhio vuole la sua parte.
E qual è il posto più strano dove si può mangiare? Sospesi per aria, seduti su un blocco di ghiaccio a meno 3 gradi o nella casa di Dracula?

Iniziamo con la prima (disgustosa) moda nata a Tapei in Taiwan: il ristorante toilette.
No, non sto scherzando e non mi riferisco ad un ristorante con un bagno! Infatti, in questo locale, si è pensato bene di unire alla prelibatezza dei cibi un gusto particolare dell’architettura.
I clienti cenano seduti su wc

ristorante toilette tapei

ed anche i cibi sono a tema. E’ possibile trovare piccoli …. beh … guardate e giudicate voi stessi:

taipei foods

taiwan foods

taipei foods

Ulteriori foto le trovate su repubblica.

Altro ristorante, altro giro di follie… ci spostiamo nella città di Ahmedabad, in India. In India, come ben sapete, il culto dei morti è molto importante. Forse in questo caso anche troppo. Infatti, si chiama Lucky Hotel il ristorante/albergo per i morti. Il locale si trova in un vecchio cimitero musulmano. Vengono serviti piatti rigorosamente vegetariani a ben 300 clienti al giorno, che mangiano, chiacchierano e sorseggiano tè con i biscotti seduti su tavoli di legno, disposti tra 22 famose tombe di santi e poeti sufi.

Se poi, siete stanchi delle solite cene in luoghi bui o mal illuminati, a Londra potete cenare alla luce del sole o della luna: per 15 mila dollari potete affittare questo “ristorante volante”, attaccato a una gru, con tanto di cuochi e camerieri, da piazzare comodamente nel giardino di casa. I posti sono 22 e, mentre piatti e posate sono attaccate al tavolo con il velcro, tovaglioli e bicchieri di carta devono essere curati a vista perché rischiano di volare via. Nel prezzo è compresa anche l’assicurazione contro il maltempo, in caso di pioggia o vento, infatti, si resta a terra.

Torniamo a Tapei … siccome ci piace così tanto frequentare ospedali, seguire ER, Doc.House, Grey’s Anatomy, ora possiamo anche esercitarci a fare gli ammalati in un ristorante. Le ordinazioni verranno chieste alle infermiere con i seguenti modi: “Presto, infermiera ho bisogno di 1.800 cc di Vodka! E passatemi quei gamberi saltati, subito!”
Chi non si attiene alle usanze del ristorante, morirà di fame e sete!

tapei ristorante ospedale

Non siete stati affascinati da tali ristoranti? Tranquilli, potete sempre recarvi a Bucarest dove Club Count Dracula è statocostruito proprio sulle ceneri della casa di Vlad III, crudele signore di Valacchia dal 1456 (detto anche l’impalatore), a cui si è ispirato lo scrittore Bram Stoker, nel suo romanzo “Dracula”. Oppure cenare a 3-4 gradi sotto zero ad Harbin, in Cina, o a Londra o magari andare a New York nel giorno del “Clothing Optional Dinner” e cenare nudi (i camerieri e le cameriere sono vestite) o ancora allo Zauo a Tokyo, in Giappone, dove i clienti armati di canna da pesca devono pescare il pesce e solo dopo possono farselo cucinare dallo chef o arrostirselo su uno dei barbecue.

tokio pesca e cena

Mi piacciono molto i ristoranti a tema ed andrei sicuramente in quello a -3 gradi, o da Dracula, potrebbe anche essere divertente pescare o forse no. ma mangiare in un ospedale, con morti veri o in un bagno … direi proprio di no!!!! O_O

Quindi, resta da dire solo Buon Appetito!!!

Fonte: focus

Annunci

5 pensieri su “Buon appetito o no!?

  1. @trippi: ma più della padella è tremenda la forma ed il colorito! bleah

    @faucho: ma dai!! sai che risate urlare alla cameriera “mi scusi mi scusi, un overdose di rum .. presto con la prossima l’iniezione!” 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...