Gli uomini e le riviste glamour : consigli per …. veri macho!!!


cosmopolitan   donna moderna

Noi donne amiamo leggere le riviste.

Ogni tappa della nostra vita è stata caratterizzata da un tipo diverso di rivista femminile: tra i 14-16 anni le risposte a tutte le domande di sesso, che non potevi chiedere a nessuno, perchè le tue amiche ne capivano meno di te, o che per te succedevano solo nei film di fantascienza (non ero ancora ehmm.. stronza angioletto), le trovavi sul mitico “Cioè”; tra i 17-19 leggevamo i consigli di “Tu” per avere un trucco perfetto anche dopo il bagno a mare, come avere sempre capelli morbidi e splendenti, notizie su film/attori/attrici e su come fare una perfetta manicure, ed iniziamo ad interessarci a riviste di moda come “Glamour” o “Donna Moderna“; dai 20 siamo passate a leggere (almeno una volta l’avete letta… ammettetelo è successo, che sia dal parrucchiere, dall’estetista o per passare il tempo in treno) “Donna D” oppure “Cosmopolitan” oppure “Grazia” ed ancora “Donna moderna” per essere informate contemporaneamente su tutto ciò che succede nel mondo: gossip, spettacoli teatrali/culturali e film, migliori posti dove mangiare, tendenze di moda attuali, ultimi accadimenti importanti di cronaca, oroscopo….
Da un pò di anni, sono nate le riviste per uomini, non quelle di auto o moto o di calcio, ma un vero e proprio ricettacolo di consigli e notizie. Devo essere sincera, non ne ho mai acquistata una (al max ho dato una sbirciatina al sfustaccio di turno presente sulla copertina 😛 ) ne tanto meno mi sono mai posta il problema di cosa trattassero mai.

for men magazine   for men magazine

Ma, giringirando per il web senza una meta, poichè sono stressata come una auliva (oliva) che viene snocciolata, ho trovato questa simpaticissima, anche se dell’era preistorica (2003 😛 ), lettera di Selvaggia Lucarelli al direttore Andrea Biavardi della famosa rivista per uomini “FOR MEN”. La Lucarelli, nella lettera, sottolineava l’alquanto improbabile veridicità/affidabilità dei consigli dati e la stupidità degli stessi argomenti. Ecco cosa diceva:

Lo confesso. Ho ceduto alla tentazione di comprare la nuova rivista maschile “For men magazine”. Del resto, come potevo resistere agli affascinanti argomenti annunciati dalla copertina (che, tra parentesi, ritrae un tizio con una faccia da pirla e un asciugamano di spugna bianca che fa tanto “figo da spogliatoio”)?

Almeno quattro i titoli memorabili:
“Falle dire basta stanotte!”
“Ricco entro Pasqua: 15 idee geniali”
“Trucchi: mangi il doppio diventi la metà”
“Smetti di fumare e voli ai Caraibi”.

Non vorrei deludere il geniale direttore Andrea Biavardi, ma a far dire “BASTA” a una donna siete già tutti bravissimi da soli poiché di solito ne abbiamo abbastanza dopo i primi tre minuti. La vostra difficoltà sta nel farle dire “ANCORA!”, al limite. Ci pensi su, per il prossimo numero.

Riguardo allo slogan “Ricco entro Pasqua”, beh, signor Biavardi, se vuole fare le cose fatte bene, nel prossimo numero alleghi anche due simpatici gadgets: passamontagna e chiave inglese.

Alla promessa “Mangi il doppio e diventi la metà”, invece, tenderei anche a credere. Bisogna vedere la metà di cosa. Io se mangio il doppio, signor Biavardi, divento l’esatta metà del Partenone, in effetti.

Infine, sempre in copertina, campeggia la scritta “Smetti di fumare e voli ai Caraibi”. Guardi signor direttore, io non ho mai conosciuto uno che abbia smesso di fumare e che sia andato in un’isola tropicale a festeggiare. In compenso ho sentito un sacco di gente che ha cominciato a fumare sostanze illecite e s’è fatta certi viaggi senza neanche uscire
di casa che lei neanche si immagina.

Ma questo è solo l’inizio. Una si illude che il peggio sia già tutto in copertina e invece no, il meglio è all’interno! A pagina 52 c’è un avvincente e istruttivo servizio con tanto di foto redazionali su “come slacciarle il reggiseno” che tiene conto dei vari modelli (classico, seduttivo, sportivo…). A parte l’intelligenza del servizio in sè, vorrei soffermarmi sul consiglio per slacciare rapidamente il modello sportivo,che è: “se lei è spiritosa dacci un taglio con le forbici!”. Biavardi, io le garantisco che sono una donna alquanto spiritosa, ma se un uomo che magari conosco da poco, in un momento di intimità mi tira fuori dal taschino un paio di forbici, io come minimo penso che sia il mostro di Milwaukee e
nella migliore delle ipotesi gli assesto un calcio nelle palle che il mese dopo il soggetto in questione passa dal suo For Men Magazine a Donna moderna.

A pagina 50 poi, si tocca l’apice grazie ad un servizio che affronta la spinosa questione: “Se l’iguana domestico ci prova con tua moglie”. Nell’articolo si sostiene infatti che ci sono diversi casi di molestie sessuali da parte di iguana nei confronti di donne con il ciclo. Senta signor Biavardi, lei l’ha mai vista una donna “col ciclo”? Mi segua signor
direttore, non parlo di una donna in sella al motorino. Parlo della donna in quei giorni là.. Ecco guardi, io in quei giorni ho la cera del cugino It e l’affabilità di Godzilla, non mi si avvicinerebbe a meno di cento metri un velociraptor si figuri un iguana.

E infine, l’apoteosi vera e propria: il test “sei uno stallone o una schiappa?”. Le domande sono tra le cose più esilaranti
che io abbia mai letto in vita mia. In pratica sei ritenuto uno stallone se rispondi sì a domande come questa: “Ti è mai capitato di farlo con una donna e poco dopo,con la sua compagna di stanza?” – “Un sacco di volte! Alla casa di
riposo”Domus Mariae”. O “Di essere chiamato da una donna che ti chiede se può venire da te alle nove del mattino?” Sì certo, da una rappresentante della Folletto.
Mi fermo qui.

Così termina la lettera..ma non le vicende della simpaticissima “giornalista”, la quale, un paio di mesi dopo, si è trovata faccia a faccia col direttore che voleva fare il fighetto (quello buono, il diritto….insomma il glamour) in una conferenza… qui lo sketch tra i due.

Piccola riflessione sull’iguana: ma dico io, quale uomo sano di mente sarebbe geloso o si preoccurebbe di un’ iguana? lo capirei se fosse un pitone!!! risate

PS: Piccola curiosità: la lettera, di maternità della Lucarelli (come lei stessa dichiara), è stata anche attribuita alla Luciana Littizzietto …. ma credo sia più probabile che la Luciana abbia “chiesto” di usare la lettera in uno dei suoi divertentissimi numeri!

Annunci

4 pensieri su “Gli uomini e le riviste glamour : consigli per …. veri macho!!!

  1. Non è vero, mi fai passare per un mostro che non vuole vedere gli amici..non è vero: gli amici magari nn li voglio vedere, ma la manu si!!!! 😀
    e cmq, ho iniziato a leggerli sul computer e te l’ho anceh detto >:o !!!! ma mi è un pò difficile sottolineare un pdf e poi la versione cartacea è consultabile ovunque!!! 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...